Riserve forestiere della Bucovina
22/03/2018
La riserve geologiche nella Bucovina
22/03/2018

Le riserve botaniche della Bucovina

  • La riserva floristica della praterie secolari di Bosanci-Frumoasa, conserva una vegetazione complessa di palude secca e steppa umida. Numerose piante provenienti da Asia e mai viste in altre parti d’Europa.
  • La riserva floristica Poiana Stampei, a 18 km da Vatra Dornei, rappresenta un complesso di paludi oligotrofici. Qui i turisti possono vedere una pianta carnivora, un monumento naturale chiamata Rugiada del cielo. L’argilla trovata qui è conosciuta per i suoi effetti curativi.
  • L’erba di montagna dei terreni Todirescuè una riserva di specie rare: l’aglio siberiano, svertia, genziana e arnica. L’accesso nella riserva viene effettuato dal paese di Slatioara.
  • Le praterie secolari Ponoarele, situate nell’altopiano di Suceava, vicino al paese di Cumparatura, sul lato ovest della valle di Suceava,  sulla collina Strambu, è una riserva potanica il cui rilievo è coperto da una collina con una vegetazione crio-termale con elementi mezzo-termali con un particolare valore estetico e storico che rappresentano le diversi fasi climatiche e di costituzione dell’attuale flora. La vegetazione boschiva è dominata da abeterosso e pino, e la flora è estremamente ricca.

Altre riserve botaniche nella provincia di Suceava: le praterie secolari in Calafindesti, Rachitisul Mare, la palude oligotrofica Gaina Lucina.